Oggi ‘Fotoscoperte’ esplora il rapporto intimo tra genitori e figli, ma non solo, nel meraviglioso progetto di Elinor Carucci.

Closer è una straordinaria raccolta di immagini della famiglia Carucci, non credo di sbagliare definendolo un particolare album di famiglia, con ricordi fotografici realizzati da chi la fotografia la sente e soprattutto la realizza in maniera ‘importante’.

Oltre a mostrare momenti di delicata intimità, Closer è un approfondimento visivo del rapporto tra Elinor e sua madre, quasi un omaggio che si dipana nel tempo e quindi nelle diverse situazioni legate alle età di entrambe.

Un legame profondo evidenziato dalla ‘tolleranza’ della mamma nel farsi fotografare che probabilmente sarebbe riscontrabili in lavori simili.

Ad arricchire questo affresco familiare contribuiscono le numerose foto di dettagli non casuali, anzi probabilmente studiati e scelti con estrema precisione.

Ma scorrendo l’album emerge un altro aspetto emotivamente molto forte: il rapporto tra marito e moglie. Ed anche qui emerge la sintonia di questa famiglia e la leggerezza con cui si mostrano anche nelle loro reciproche nudità.


Uno scrigno prezioso Closer, il ritratto di una famiglia con un profondo equilibrio emotivo, raro da percepire in lavori fotografici che affrontano lo stesso tema.

L’intreccio di rapporti che nascono e si ripetono: madre, moglie, padre e marito, figlia e fotografa, tutti protagonisti principali di una pellicola da tramandare a chi gli succederà.

More info :

http://www.elinorcarucci.com/closer.php#0