La Città delle cipolle

Nessuno, nemmeno i residenti dell’insediamento, conoscono  l’origine del nome Oniontown.  Alcuni ipotizzano si tratti di una derivazione di Youngintown, conseguenza dell’alto numero di bambini, altri suppongono che sia dovuto all’odore di cipolla che permeava le persone che abitavano quelle terre ed infine terza fazione suggerisce che una volta la cipolla era un gergo per indicare i “non istruiti”. Ad un’ora e Leggi tutto…

Sandro Iovine legge “The Americans”

“In fotografia c’è statoun prima e un dopo Robert Frank” Robert Frank fu il primo fotografo europeo a ricevere la borsa di studio annuale promossa dalla Fondazione Guggenheim di New York. Con i soldi ricevuti viaggia per tutti gli Stati Uniti dal 1955 al 1956, scattando oltre 24.000 fotografie. Nel 1958 Robert Delpire pubblica a Parigi Les Américains, una selezione Leggi tutto…

Morirò per te

Da uno studio effettuato nel 2014 le aziende agricole registrate sul nostro pianeta erano circa 570 milioni, con oltre il 90% a conduzione familiare. Queste aziende hanno dato da mangiare alla maggior parte delle 7,5 miliardi di persone nel mondo. Un dato impressionante se si pensa al continuo sviluppo industriale che investe l’economia mondiale, penalizzando in maniera importante il settore Leggi tutto…

Le 7 stanze

‘Madre RussiaLa danza dello zarAlza la testaRicordati chi seiPuoi abbandonareLa rabbia e la frustrazionePuoi essere felice?Ora la tua gente è libera’ Termina così ‘Mother Russia’ ultima traccia del platter ‘No prayer for the dying’ degli storici Iron Maiden. Un brano che riassume secoli di storia della Madre Russia, tra conquiste e cadute, sangue e dolore, decadenza e rinascita. Il fotografo Leggi tutto…

Dal Profondo

Dal Profondo In una stazione del metròQuesti volti apparsi nella folla;petali su un ramo umido e nero.(Charles Bukowski) Le prime fotografie realizzate sui vagoni e nelle fermate della Metro le dobbiamo al Maestro Walker Evans, che tra il 1938 ed il 1941 creò un vero pantheon di personaggi proprio negli ambienti della metro newyorkese. ‘I volti dei passeggeri sono a Leggi tutto…

La Teoria della carta da zucchero

E’ già qualche anno che i romanzi gialli trovano fertile ambientazione nelle fredde terre del Nord Europa.Capostipite di questo filone fu la trilogia di Stieg Larsson, una serie di romanzi gialli ambientati nella fredda Svezia. Ora proviamo a raccontarvi una trama: Quarant’anni fa, due uomini scomparvero nel sud-ovest dell’Islanda. I racconti relativi alle loro sparizioni sono scarsi e spesso banali Leggi tutto…