Laboratorio di narrazione per immagini

“Ogni fotografia è una parola. Un insieme di fotografie deve essere una frase di senso compiuto” Luigi Ghirri

Il corso, della durata di quattro mesi, si propone come un laboratorio sperimentale di storytelling a più voci.

Tre le sessioni, tre i docenti, tre gli approcci e i linguaggi differenti con lo scopo di fornire ai partecipanti strumenti utili per utilizzare la fotografia innanzitutto come documentazione e racconto ma soprattutto per sviluppare una personale visione della narrazione fotografica.

Dai linguaggi del fotogiornalismo a quelli del reportage a Km0 fino alla fotografia documentaria più intimista e concettuale, gli allievi affronteranno metodologie distinte per ideare, produrre e finalizzare un lavoro fotografico. E sceglierne la propria voce.


Inizio: Mercoledì 30 gennaio 2019 – Orario 19:30 / 21:00 (6 lezioni per ogni sessione + un weekend di legatoria artistica editoriale.)

Requisiti: Dedicato a tutti coloro che desiderano approfondire le pratiche di narrazione fotografica con lo scopo di scoprire, sperimentare e sviluppare un linguaggio e una visione più personale o autoriale.
È richiesta una conoscenza di base della fotografia digitale o analogica. E voglia di mettersi in gioco.

Lo staff di Bianco è sempre disponibile per un colloquio conoscitivo al fine di poter parlare di qualsiasi dubbio in merito agli argomenti del corso, ai requisiti richiesti e all’attrezzatura necessaria.

Costo: 590 euro + 10€ di tessera associativa valida per un anno

Gli incontri avranno cadenza settimanale, i partecipanti dovranno lavorare a propri progetti/racconti durante le tre sessioni didattiche.

Docenti:

Michele Cirillo – Prima sessione

Fabio Moscatelli – Seconda sessione

Emanuela Laurenti – Terza sessione