Classe 1988, Michele Cirillo è un fotoreporter indipendente e docente di fotografia,
co-fondatore dell’associazione Bianco – Laboratorio permanente d’immagine.

Nel 2013 si è Laureato in Scienze dell’Educazione e della Formazione, proseguendo gli studi con un Master in Geopolitica e un corso in giornalismo investigativo progettato dalla Columbia University.
Nel 2017 vince una borsa di studio per il Master in fotoreportage al Centro Sperimentale di Fotografia e nel 2019 è stato selezionato per la residenza artistica The Photo Solstice #2 all’Isola dell’Asinara.
Negli ultimi anni il suo interesse per il racconto fotografico si è focalizzato sui temi dei diritti umani, dell’identità e dei cambiamenti geopolitici degli ultimi anni, prediligendo soggetti e storie provenienti da minoranze etniche o culturali.

Ha collaborato con diverse redazioni e magazine italiani ed esteri come Internazionale, Radio Televisione Svizzera, Vanity Fair, LifeGate, Repubblica, Narratively.
Nel 2017 il suo lavoro “The Kurdish Bride” è stato esposto all’Hermitage di S.Pietroburgo.
Nel 2019 ha prodotto il suo primo libro fotografico “Insulae”, un progetto documentale artistico durato 4 anni dedicato al tema dell’emergenza abitativa romana.

michelecirillo.com